Cosa desideri trovare?

Il metodo per il piano di comunicazione

Studio Netiquette / Avvio  / Il metodo per il piano di comunicazione

Metodo 1/1+1 di Studio Netiquette per i canali di comunicazione

Il metodo per il piano di comunicazione

Poco tempo fa Ti ho presentato un metodo di gestione dei mezzi utili per il piano di comunicazione nella Tua professione (ricordi?). Mi sono fermata con la promessa di una nuova guida pratica di approfondimento. Ogni promessa è debito 🙂

Questo metodo serve a facilitare la gestione e l’organizzazione dei media – dei canali di comunicazione – a chi, come Te, ha intrapreso la libera professione e ha bisogno quindi di darsi delle linee guida di orientamento e supporto. L’ho proprio sviluppato con il pensiero alle esigenze, soprattutto di tempo e denaro, di chi avvia e rilancia l’attività.

E funziona

soprattutto perché Ti permette di seguire un ordine di lavoro. Di procedere per tappe che permettono di amplificare i benefici di ogni media. E di usare bene e meglio fin da subito ogni Tua risorsa. Con lo stesso approccio del piano di comunicazione.

Puoi applicarlo per gestire gli owned, earned e paid media (breve ripasso: i canali di Tua proprietà, quelli che Ti ospitano in forma gratuita e quelli a pagamento) nell’ordine più idoneo per ottenere buoni risultati.

Questo metodo dice cosa e quando introdurre i media

Infatti va a tappe: ne ha 3.

Tappa n° 1

canale di Tua proprietà – un owned media: il sito web o il blog.
In alternativa, ma meglio se correlato, un earned media professionale – un profilo o una pagina sui social network professionali. Come priorità, Ti consiglio il social professionale per eccellenza, Linkedin, e la geolocalizzazione sulle mappe di Google.

Comunicazione allo stato puro

Tappa n° 2

Quando hai curato i media di Tua proprietà, definito il messaggio, la Tua immagine distintiva e coordinata, online-offline, puoi dedicarTi al primo test sui canali a pagamento.

Un mix di comunicazione e promozione

Tappa n° 3

Risultati della misurazione alla mano, puoi procedere con il test di altri earned e paid media. Anche in base al tempo che hai capito di poter dedicare (hai letto la guida pratica sulla scelta dei social network?).

Un ciclo di azione e misurazione

Un ciclo perché si ripete: a ogni azione segue la misurazione e a sua volta una nuova azione. A partire da azioni di pura comunicazione per poi passare a quelle di promozione. Questo perché il metodo si basa, a sua volta, su una prima linea guida di lavoro, mia personale. Ma che funziona anche sul campo e con i miei clienti:

prima comunica, poi pubblicizza

Perché la pubblicità amplifica la comunicazione. E se la comunicazione (cioè il Tuo messaggio, la Tua identità visiva, la Tua immagine coordinata) non è chiara, la pubblicità non serve.
Anzi, è dannosa perché Ti fa perdere, nel migliore dei casi, tempo, denaro, grinta. Nei peggiori, questo e anche la reputazione. Quel che è certo, è che non Ti fa cogliere i vantaggi che solo il piano è in grado di darTi.

SteFania di Studio Netiquette

Per la Tua #VitaDaProfessionista, oltre queste guide pratiche, trovi strumenti utili sulla pagina Facebook “Netiquette” @LaNetiquette

Nessun commento

Tu cosa ne dici?