Cosa desideri trovare?

Le ricette di Elisa (per mente e corpo)

Studio Netiquette / Fonti  / Le ricette di Elisa (per mente e corpo)

libri-film-ricette-di-elisa-per-liberi-professionisti

Le ricette di Elisa (per mente e corpo)

Elisa, di professione traduttrice, mamma e amante dell’ambiente, l’ho intervistata 2 volte.
Nella prima intervista (questa) ci ha spiegato cosa è utile sapere della sua libera professione e ci ha consigliato delle buone prassi per conciliare vita-lavoro (oli essenziali e pratiche di autoproduzione compresi).

Nell’altra (questa) ci ha raccontato i pregi e i difetti di Google Translate, il traduttore online gratuito di Google.
È lì che Ti avevo accennato della questione “bot” e promesso la seconda parte dell’intervista con libri, film e spuntini.

Nelle prossime righe trovi tutto questo: in breve,

le ricette di Elisa per nutrire mente e corpo

Allora, a proposito di libri

Sul tema traduzione/scrittura ci suggerisce

  •  “Dire quasi la stessa cosa” di Umberto Eco.
    “Dato un testo, che cosa di quel testo deve rendere il traduttore? La semplice superficie lessicale e sintattica? Troppo facile, ovvero troppo difficile, come si vedrà”
  • Esercizi di stile” di Raymond Queneau (Ndr Stefania – tra l’altro è anche uno dei miei preferiti).
    “Un episodio di vita quotidiana, di sconcertante banalità” e 99 modi di raccontarla.

Sul tema ambientale 

  • La decrescita felice” di Maurizio Pallante
    “Dall’attuale concezione di un «fare finalizzato a fare sempre di piú», il lavoro dovrà tornare a essere un «fare bene» finalizzato a rendere il mondo piú bello e ospitale per tutti i viventi”
  • Piano B 4.0” di Lester Brown
    “Riscaldamento globale, picco del petrolio e impoverimento dei suoli e delle riserve ittiche vanno a colpire proprio la capacità del nostro pianeta di produrre cibo. La buona notizia è (…) che il modo per evitare di finire in una gigantesca trappola alimentare c’è. Si chiama Piano B”.

Conosci questi titoli?

Elisa ha accennato anche al libro tragicomico di Antonio Castagna “Tutto è Monnezza” (di cui un estratto) e a quello scritto da Luca Mercalli Prepariamoci“.

Per quanto riguarda i film

Elisa ci consiglia

  • Il favoloso mondo di Amélie” perché le piace molto: l’ha visto, tradotto e ne ha fatto materia di tesi di laurea.
    (A me piacciono molto le colonne sonore)

Sull’ambiente ha messo in cima 3 titoli

  •  “Trashed” (di e con Jeremy Irons)

Poi,

Rendono tutti in modo chiaro cosa stiamo facendo alla Terra e ci suggeriscono come rimediare in fretta (prima di finire come nel film di animazione Disney Wall-E, hai presente?)

Dopo questi spunti, passo agli spuntini 😉

Le ricette di Elisa

per questa #VitaDaProfessionista: ne ha condivise 2 delle sue più veloci e sfiziose.

1.

Frittata con farina di ceci, acqua e verdura a scelta

“Le proporzioni sono 2 parti di acqua per 1 di farina di ceci.
Esempio: 200 ml di acqua, 100 g di farina di ceci. Così vengono 2 piccole frittate.
Pastella di farina di ceci e acqua + un pizzico di sale + un cucchiaio di olio Evo (extra vergine d’oliva).
A riposo per 2-3 ore per renderla più digeribile, in alternativa anche subito pronta all’uso.
Aggiunta di verdure a scelta, già scottate o passate in padella. Per esempio rondelle di zucchine, barba di frate, broccoli schiacciati, straccetti di cavolo cappuccio o nero.
Tutto in padella già calda, a fuoco basso; 2 minuti da un lato e 2 minuti dall’altro”.

2.

Frullato senza latte o zuccheri aggiunti

Frutta di stagione frullata con il latte vegetale – di soia, di avena, di riso per esempio. O, in alternativa, va benissimo anche l’acqua.
A colazione, per avere più energia, potete aggiungere anche frutta secca e fiocchi d’avena”.

A questo punto, che dire?
Buon appetito e attenzione ai rifiuti 🙂

SteFania di Studio Netiquette

Per la Tua #VitaDaProfessionista, oltre queste guide pratiche, trovi strumenti utili sulla pagina Facebook “Netiquette” @studionetiquette

Nessun commento

Tu cosa ne dici?

cinque + 20 =