Cosa desideri trovare?

TED – Le 3 domande di Stacey Abrams

Studio Netiquette / Come fare  / TED – Le 3 domande di Stacey Abrams

le 3 domande di Stacey Abrams al Ted - Stefania Lovaglio

TED – Le 3 domande di Stacey Abrams

Sai cosa significa #pdv?
È l’abbreviazione che uso al posto di “punto di vista”. Ho già scritto, per esempio, del #pdv di Sam sulla felicità (questo) o quello di Velasco sulla vita (qui).

In questa guida pratica ho scelto un #pdv – punto di vista – a cui potrai pensare davanti a ogni nuovo progetto. Ha molto in comune con il metodo delle 5 w + 1 (quello che personalmente uso di più) di cui Ti avevo già parlato.

Allora, il #pdv di oggi è di Stacey Abrams. Che è stata la prima donna nera “a essere nominata governatrice nella storia degli Stati Uniti per un partito importante”. Ed è arrivata lì dopo, e nonostante, tanta discriminazione.

Qui, ancor più degli aspetti politici e sociali, vorrei condividere con Te un altro tema: le 3 domande di cui parla nel suo TED (format di conferenze nato negli anni ’80).

Le 3 domande di Stacey Abrams

sono quelle che l’hanno guidata e la guidano nei suoi progetti. E sono le stesse che trovo utili nella nostra #VitaDaProfessionista.

E cioè

“Non importa cosa sia, mi faccio tre domande.

  • Cosa voglio?
  • Perché lo voglio?
  • E come lo ottengo?”


Solo 3 domande, eppure capaci di fare chiarezza, dare sostegno e indicare la strada, anche e soprattutto nei momenti di scoraggiamento.

Puoi provare oggi stesso a porTi le 3 domande di Stacey Abrams nel Tuo contesto professionale o, più in generale, davanti alle idee che Ti stanno bussando alla porta.

Ah, il mio suggerimento è di prendere carta e penna: potrebbe essere l’inizio di un viaggio di cui tenere traccia 🙂

P.S. Ti lascio il video integrale, così puoi ascoltare l’intero intervento: oltretutto simpatico!


P.S.

Altre 3 domande su cui possiamo riflettere davanti a un nuovo progetto sono quelle che pone Seth Godin nel suo TED sulle tribù.


“Chi state irritando, esattamente?
Perché se non state irritando nessuno, non cambierete lo status quo”.

“Chi state connettendo?
Perché per molte persone, è questa la cosa importante. Le connessioni che si stanno creando, tra gli uni e gli altri”.

e

“Chi state guidando?
Perché è concentrandosi su questo aspetto, non sui dettagli tecnici del vostro progetto, ma su quelli umani, e sulla leadership, che si realizza il cambiamento”.

SteFania di Studio Netiquette

Ciao, sono Stefania Lovaglio, l'autrice di questa guida pratica. Altri spunti e strumenti utili per la #VitaDaProfessionista continuano sulla pagina Facebook “Netiquette” @LaNetiquette