Cosa desideri trovare?

Caro Ministro Ti scrivo

Studio Netiquette / Scuola  / Caro Ministro Ti scrivo

caro ministro

Caro Ministro Ti scrivo

“Caro Ministro Ti scrivo” – Aggiornamento aprile 2020

Da quando ho pubblicato la prima versione di questa proposta (* in fondo) ci sono stati almeno tre cambiamenti: il nome stesso del Ministro dell’Istruzione (buon lavoro Ministra Lucia Azzolina), la suddivisione in Ministero Istruzione – Ministero Università e Ricerca e, adesso, il Covid-19.

In questi giorni di emergenza e distanziamento sociale – che hanno portato a improvvisare in maniera urgente didattica a distanza e smart working – ho pensato a questo mio scritto.

Grande gioia e meraviglia e ringraziamento per tutte le persone che con creatività e amorevolezza si sono attivate per essere presenti anche a distanza – insegnanti di scuola (come loro), genitori, parenti, professionist*.

Soltanto che…

ci pensa Ministra

se avessimo già acquisito conoscenze e competenze in ambito di comunicazione – multimediale, online-offline, professionale? Se già da tempo avessimo avuto familiarità e padronanza con-di tutto questo? E se fossimo già allenati nell’equilibro di umano e tecnologico?

E allora, lo sappiamo entrambe: con i se e con i ma la storia non si fa,

la facciamo adesso con le azioni?

Di cuore e speranza,

S. L.

* Proposta – Prima versione

Di ritorno dalla cabina elettorale (tempi di europee e regionali). Sarà l’atmosfera del voto, sarà l’aula di scuola del mio seggio, sarà che sono anni che ci penso e scrivo bozze di progetti da indirizzare “al Tuo Ministero”, sarà che ho finito un romanzo scritto da un’insegnante che non mi è piaciuto… sarà quel che sarà, ma oggi ho deciso.

Caro Ministro* Ti scrivo,

(* dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca)

e sarò breve,

e per un progetto specifico, misurabile, realizzabile, rilevante, temporalmente definito: proprio come la sigla degli obiettivi S.M.A.R.T.

Ti scrivo per chiederTi di introdurre nel programma ministeriale la materia “Comunicazione“, fin dalla primaria e in ogni scuola.

Certo, declinata secondo temi, tempi e stili idonei alle diverse fasce di età, specificità ed esperienze. Tuttavia con in comune il filo conduttore della cultura della comunicazione e l’acquisizione di conoscenze – e relative competenze – su assiomi della comunicazione, euristiche e bias, modelli e stili comunicativi, netiquette e Web.

Insomma, sulla comunicazione umana per il ben-essere con sé e con gli altri, online e offline.

E Ti chiedo di farlo quanto prima. Già da settembre 2019 mi piacerebbe, ma mi rendo conto che qui “il realizzabile” perderebbe punti. Magari per l’anno scolastico 2020/2021?

Sulla rilevanza, sul perché, non mi soffermo: sì, potrei certo dedicare molte parole, molti esempi. Allo stesso tempo, penso sia sufficiente guardarci tutti e due intorno, nel mondo “reale” quanto in quello online.

Cosa ne pensi?

Con fiducia e speranza,

Stefania Lovaglio

SteFania di Studio Netiquette

Ciao, sono Stefania Lovaglio, l'autrice di questa guida pratica. Altri spunti e strumenti utili per la #VitaDaProfessionista continuano sulla pagina Facebook “Netiquette” @LaNetiquette

Tu cosa ne dici?